Il planisfero più grande del mondo

Un enorme planisfero da parete largo quasi 4 metri

Magari è solo una mia impressione, ma ho idea che la geografia trovi sempre meno spazio nelle aule scolastiche. Se fosse realmente così sarebbe una cosa gravissima e l’ennesima dimostrazione che c’è qualcosa che non va nei programmi scolastici.
L’avvento di internet e di applicazioni come Google Maps (o Earth) non giustificano questa lacuna, perché un conto è guardare o cercare rapidamente qualche informazione, un altro è studiare o ascoltare qualche lezione che va oltre a ciò che si trova su un libro di testo.
La geografia è una materia fondamentale perché ci spiega dove viviamo, il clima, le stagioni, come è fatto il globo terrestre e ci mostra tutte le sue straordinarie bellezze.

La scuola però non sempre gioca un ruolo centrale per la nascita di una passione, alcune volte può sorgere anche a casa, magari la si scopre per caso, altre volte si seguono le orme dei genitori, in altre ancora si subisce l’influenza di qualcosa di silenzioso ma costantemente presente nella nostra vita; Ad esempio un planisfero.
Può bastare una raffigurazione del mondo appesa nella nostra camera fin da quando siamo bambini, così mentre si cresce può nascere la curiosità o il desiderio di scoprire sempre di più sul nostro pianeta.
Un semplice planisfero delle dimensioni di un foglio A4 può bastare per sortire questo effetto, anche perché non è detto che più è grande più è efficace, tuttavia potrebbe valere anche il contrario.

Se fosse così pensate a che effetti potrebbe avere il planisfero più grande del mondo, un’enorme raffigurazione della Terra grande 270 x 400 cm.
Si tratta di un planisfero davvero enorme e che potrebbe rivelarsi addirittura troppo grande, difatti non è semplice avere in casa una parete di tali dimensioni completamente sgombra.
Invece chi ha la fortuna di avere lo spazio necessario potrà aggiungere alle pareti di casa un planisfero davvero magnifico, e potrà osservare con grande precisione e con una visione di insieme tutto il nostro pianeta.

Il planisfero più grande del mondo è diviso in 8 pannelli, questo mi fa venire in mente una soluzione per chi ha poco spazio, cioè separarlo e dividerlo in almeno due parti.
Ad esempio potreste attaccare l’Eurasia (con Africa e Oceania) su una parete e mettere l’America in un’altra stanza, oppure fare un ulteriore separazione per adattarlo alle vostre pareti.
Queste decisioni “logistiche” però le lascio a voi, anche perché l’ideale sarebbe avere lo spazio per attaccare tutti i pannelli sulla stessa parete: altrimenti che senso avrebbe acquistare il planisfero più grande del mondo?

Maggiori informazioni su skymall.com

Lascia un commento