Il bicchiere da mezza pinta

Un bicchiere da 1 pinta a metà

Vi è mai capitato di bere una birra con un amico e decidere di dividervi la pinta? Probabilmente se è successo è solo perché in casa era rimasta l’ultima bottiglia, altrimenti una pinta per uno è sacrosanta.
Battute a parte c’è che beve poco oppure dopo aver già bevuto una pinta vuole bere ancora senza esagerare, in questi casi una mezza pinta (284 ml precisi) è una quantità giusta per ogni esigenza.
In genere se si deve bere meno non ci si pone il problema del bicchiere, si usa sempre lo stesso e lo si riempie meno del dovuto, però se ci fossero delle valide alternative bisognerebbe prenderle in seria considerazione.
Visto che nel settore dei bicchieri da birra la misura della pinta è un classico perché non fare anche un bicchiere da ½ pinta? E’ quello che ha pensato un arguto produttore britannico che ha superato brillantemente anche il problema di progettare un bicchiere che contenesse le 284 ml che rappresentano la mezza pinta; Ha preso un bicchiere da 1 pinta e lo ha affettato a metà per il lungo.

Il risultato è piuttosto spiazzante e a prima vista potrebbe sembrare uno scherzo o un elemento di arredo da esporre su qualche mensola o in una vetrinetta della cucina, invece è proprio un bicchiere da birra.
Nonostante le forme è molto stabile e non c’è il rischio che si sbilanci, però la linea monca può dare sensazioni strane la prima volta che si usa.
L’ergonomia non è al top, ma l’obiettivo di questo bicchiere non era quello di diventare un nuovo standard universale ma quello di offrire una simpatica alternativa ai bicchieri tradizionali.
Il produttore vi da l’opportunità di acquistare solo un bicchiere da ½ pinta ma volendo vengono venduti anche in set da due; Questa soluzione la trovo ottimale, anche perché mettendoli uno a fianco dell’altro otterrete un unico bicchiere da una pinta, ovviamente pronto ad essere condiviso con un amico.

9,90 su dottorgadget.it

Lascia un commento