Weeping Angel di Natale

Uno spaventoso puntale per l’albero di Natale

I Weeping Angel, o gli Angeli Piangenti, sono le creature più spaventose dell’universo di Doctor Who, e se siete in disaccordo allora lo siete anche con il Dottore, difatti è lui stesso a definirli così.
Eppure guardando le loro sembianze da statue angeliche e piangenti non parrebbero così tremende, ma spesso le sembianze ingannano, dopotutto chi direbbe che con il TARDIS si può viaggiare nello spazio tempo?
Delle creature così terribili però sono state usate anche per fare veri gadget ufficiali di Doctor Who, così i Dalek, i Cyberman e gli altri nemici del Dottore avranno un po’ di compagnia.

Per questo la presenza degli Angeli Piangenti tra i prodotti di Doctor Who non è una vera sorpresa visto che i nemici dei personaggi principali hanno sempre molto seguito; A sorprendere è la presenza di un accessorio natalizio dedicato a degli angeli che non hanno nulla a che fare con le nostre feste religiose.
Questo però non è un grosso problema, difatti unire il sacro col profano può essere un gioco divertente e dare dei risultati stravaganti e molto interessanti.
In questo caso una replica in miniatura di un Angelo Piangente è stata usata per creare uno strano puntale per l’albero di Natale, però i fan di Doctor Who potrebbero trovarlo tremendamente irresistibile.

Lo Weeping Angel di Natale è alto circa 21 cm ed è raffigurato nella posa con le mani davanti alla faccia, la creatura rimane temibile anche così, ma almeno i parenti che non conoscono l’universo di Doctor Who si risparmieranno la faccia malefica e spaventosa che celano.
Questo puntale non è l’unico gadget di Doctor Who per l’albero di Natale, vi ho già mostrato le lucine a forma di TARDIS o gli addobbi modellati come alcuni elementi chiave della serie, quindi il puntale assume ancora più senso all’interno di una vera e propria categoria dedicata.
Personalmente averi preferito un puntale a forma di Cacciavite Sonico, ma anche un Weeping Angel ha il suo perché.

17,90 su dottorgadget.it

Lascia un commento