Gli anelli di Pac-Man

Un set che replica la celebre voracità di Pac-Man

Pac-Man è uno dei personaggi più voraci della storia dei videogame, difatti passa la sua esistenza a rimpinzarsi di pallini e frutti da vario tipo.
Ogni tanto si concede anche qualche Ghost spaventato ma si tratta di eccezioni, il cibo base della sua dieta rimangono i puntini che intasano ogni corridoio del labirinto di ciascun livello.
Una simile voracità va messa in risalto anche con dei gadget, dopotutto se è così evidente può essere sfruttata in modi molto ingegnosi, e un esempio ce lo mostra la designer Rachel Pfeffer, che ha creato un set di anelli davvero intrigante.

La sua intuizione è stata quella di unire tre piccoli anellini ad uno modellato come il celebre faccione di Pac-Man, e il risultato è una piccola rievocazione del gioco.
Posizionando l’anello Pac-Man sull’indice con la bocca rivolta verso le altre dita si ha l’impressione che cerchi di mangiare gli altri tre anelli indossati su medio, anulare e mignolo.
Il risultato è molto carino ed è un peccato avere solo 4 dita a disposizione, però si potrebbe creare un secondo set con altri pallini e un Ghost da indossare sull’altra mano, così si otterrebbe una rievocazione migliore e più completa.

Il set di anelli di Pac-Man è molto gradevole per una questione di materiali, difatti il faccione è in argento mentre i pallini sono fatti con delle pietruzze di opale, questo alza un po’ il prezzo ma è giusto che ci siano anche dei gadget videoludici che soddisfino una clientela esigente e attenta allo stile.
Per quanto riguarda la fedeltà con il gioco invece si poteva fare di meglio, gli opali sembrano degli anellini qualsiasi mentre il faccione senza colore è come se gli mancasse qualcosa; Però si tratta di un prodotto artigianale, quindi è probabile che la motivazione sia semplicemente la mancanza della licenza.
Quindi il set rimane valido e molto carino, il prezzo però potrebbe essere il suo vero limite perché non certo una cifra che si spende a cuor leggero.

In vendita su etsy.com

Lascia un commento