Vai al contenuto principale

Recensione La Gemma Maledetta

Un gioco da tavolo per gli amanti delle pietre preziose

Nel borgo di Pietralucente viveva un anziano e ricco signore che aveva una grande passione per le pietre preziose. Nella sua lunga vita aveva viaggiato in tutto il mondo, affrontando tantissime avventure per scovare pietre di ogni forma e colore.

Dopo la sua morte, l’apertura del testamento ha colto tutti di sorpresa. Le sue ultime volontà sono quelle di lasciare tutte le sue pietre agli abitanti di Pietralucente. Nel testamento però c’è anche un avvertimento, tra le pietre c’è una gemma maledetta. Una pietra ammaliante ma che potrebbe avere effetti malefici su chi la tocca.

Che gioco è e come si presenta

La Gemma Maledetta (contenuto)

La Gemma Maledetta è un gioco da tavolo di Sergio Ortiz pubblicato da dVGames. È un party game adatto a tutta la famiglia, si può giocare da 2 a 6 giocatori ed è consigliato a partire dai 7 anni.
Il contenuto della scatola è diviso tra le tantissime gemme in cartone e un mazzo di carte. In più c’è una pregevole gemma viola di plastica per mettere in risalto la temibile Gemma Maledetta.

La Gemma Maledetta (le gemme)
Le gemme sono 65 e sono tutte diverse tra loro. Le forme sono 8 ma ognuna è presente in molteplici colorazioni, sia monocolore, sia con doppia colorazione. Tra le gemme troviamo anche delle pietre rotonde arcobaleno che valgono come jolly.
Le carte invece sono di due tipi: 100 sono le carte obiettivo, 9 sono le carte Maledizione (fronte) o Evento (retro).

La Gemma Maledetta (carte maledizione)

Le carte obiettivo

Sono carte che chiedono di trovare una tipologia di gemma. In certi casi sono molto specifiche, quindi bisogna trovare la forma e il colore richiesto. In altri casi sono più vaghe, ad esempio indicano solo il numero di lati, solo la forma o solo il colore. Alcune carte possono anche chiedere di trovare due gemme.

La Gemma Maledetta (carte obiettivo)
La difficoltà dell’obiettivo incide sui punti che assegna la carta e varia da 1 a 3 punti.
Dato che le gemme sono tutte diverse, può capitare che la gemma che cerchiamo sia già stata presa. In quel caso possiamo raccogliere una gemma tonda arcobaleno e usarla come jolly. Attenzione però, se a fine round si scopre che la gemma è sul tavolo e non l’avete vista, conta come errore.

Come si gioca a La Gemma Maledetta

A inizio partita si mette al centro del tavolo la Gemma maledetta, poi le sparpagliamo attorno tutte le gemme.
Si creano due mazzi, uno con le carte obiettivo e l’altro con le carte maledizione. Nella modalità base del gioco si guardano solo le maledizioni.

La Gemma Maledetta (partita)

La partita dura 5 round uguali tra loro. All’inizio di ogni round i giocatori ricevono 5 carte obiettivo che dispongono a faccia in giù di fronte a loro.
Si gioca in contemporanea. Quando viene dato il via, i giocatori girano la prima carta obiettivo e devono cercare una gemma che rispetta i requisiti. Dopo averla trovata la raccolgono e la mettono sopra la carta obiettivo e possono passare a quella successiva.
Il primo giocatore che completa tutte le 5 carte può prendere la Gemma Maledetta al centro del tavolo. In quel momento termina il turno.

Si procede con la verifica delle carte obiettivo partendo dal giocatore che ha preso la Gemma Maledetta. Le carte completate in modo corretto rimangono al giocatore come punti da contare a fine partita. Se sono stati fatti degli errori, quelle carte vengono tolte dal gioco.
Anche gli altri giocatori ottengono punti per le carte completate in modo corretto. Le carte non completate invece vanno messe al centro del tavolo, poi si mette sopra la Gemma Maledetta per il prossimo turno. Quelle carte formano un bottino di punti aggiuntivo per chi vince il round successivo. Dato che il primo round non ha un bottino, chi lo vince prende due carte dal mazzo di pesca.

Si procede con un nuovo round. In questo caso chi ha vinto il round precedente e ha preso la Gemma Maledetta subisce gli effetti della maledizione. Pesca una carta dal mazzetto di carte Maledizioni. Le 9 carte infliggono altrettante penalità che rendono più difficile la vita al giocatore che ha vinto il round. Ad esempio obbliga a giocare con il gomito bloccato sul tavolo (quindi rendendo più difficile raggiungere le gemme), oppure bisogna alzarsi e fare un giro attorno alla sedia ogni volta che si completa una delle 5 carte obiettivo.

Alla fine del quinto round finisce anche la partita. I giocatori contano i punti ottenuti con le carte obiettivo completate. Chi ha fatto più punti vince la partita.

La variante con le carte Evento

La Gemma Maledetta (carte evento)

Le carte Evento sono il retro delle carte Maledizione. Si tratta di carte che hanno effetti su tutti i giocatori.
Il setup e lo svolgimento sono uguali, in questo caso però si guarda la prima carta in cima al mazzo di carte Maledizione per sapere quale Evento accade nel turno. Alla fine del round, quando il giocatore che ha preso la Gemma prende la prima carta per scoprire la sua maledizione, si rivela anche il nuovo evento per il turno successivo.
Gli eventi aggiungono ulteriori 9 tipologie di prove a quelle delle maledizioni. Ad esempio bisogna trascinare le gemme con un dito anziché raccoglierle, risolvere gli obiettivi del giocatore alla sinistra al posto dei propri, o poter guardare gli obiettivi solo a inizio turno e poi provare a risolverli senza guardarli di nuovo.

Considerazioni finali

La Gemma Maledetta è un divertente party game per chi ama i giochi frenetici e movimentati. Fin dal gioco base, la ricerca delle gemme che soddisfano le carte obiettivo richiede una grande rapidità. La competizione con gli altri giocatori è essenziale per far rendere questo gioco al meglio, motivo per cui è preferibile essere in tanti. Anche giocando in coppia ci si può divertire, ma quando si gioca in almeno tre o quattro è decisamente meglio. Le partite a cinque o sei giocatori invece sono solo per i veri amanti dei giochi di questo tipo, perché la competizione per le gemme diventa davvero feroce e caotica.
Le maledizioni per chi vince i round rendono il gioco ancora più particolare, con 9 divertenti maledizioni che possono variare molto l’andamento del turno al giocatore maledetto.
Per il massimo del caos però bisogna per forza giocare a La Gemma Maledetta con la variante delle carte Evento. Carte analoghe alle maledizioni ma che influiscono su tutti i giocatori. Con il povero giocatore maledetto che nel turno deve sia seguire le richieste della carta evento, sia della sua maledizione.
A completare il tutto ci pensano i materiali di gioco che rendono il gioco una vera… gemma del settore dei party game per tutta la famiglia.

Maggiori informazioni su dvgiochi.com

Lascia un commento