La lingua portachiavi

Una lingua magnetica per attaccare le chiavi

Quando si rincasa ci sono alcune azioni che vengono quasi naturali, come urlare per avvisare tutti del proprio rientro, togliersi le scarpe e il giubbotto, e infine svuotare le tasche per lasciare le chiavi di casa e della macchina nell’ingresso.
Il posto dove si lasciano le chiavi varia in ogni casa, c’è chi preferisce una ciotola, chi ha dei ganci e chi invece le appoggia su una mensola senza prendere particolari accorgimenti; Oltre a queste soluzioni però ce n’è anche una magnetica, difatti le chiavi possono essere calamitate, e basta accessoriarsi con un portachiavi magnetico per avere un ulteriore modo per riporre le chiavi.

Ora torniamo per un attimo ad alcune abitudini che si hanno, o si possono avere, quando si rincasa, tra cui c’è anche quella di urlare per far sentire a tutti la propria presenza.
Questo atteggiamento è spesso accompagnato da rimproveri e lamentele visto che ci sono modi più pacati e d educati per informare i famigliari che si è tornati a casa.
Se le vecchie abitudini sono difficili da perdere potreste trovare un piccolo aiuto proprio in un portachiavi magnetico chiamato Tongue Key Holder.

Si tratta di un irriverente portachiavi di forma tonda con una grossa lingua che esce dal centro, la lingua è magnetica e può calamitare le chiavi o altri oggetti metallici.
Un simile accessorio è un modo simpatico per venire accolti in casa (con una bella linguaccia) sia un promemoria per i “lingua lunga” che non possono fare a meno di urlare a tutto volume per avvisare del proprio rientro; Magari il monito della lingua sarà vano, ma potrebbe essere un modo efficace per ricordarsi di non urlare e rincasare in maniera più pacata.

11,90 su dottorgadget.it

Lascia un commento