Cellulare vintage power bank

Una power bank con il design di un vecchio telefono cellulare

Il mondo della telefonia ha fatto passi da gigante; mi sembra ieri quando giocavo a Snake con il mio Nokia 3210, un dispositivo fantastico e che all’epoca poteva essere definito all’avanguardia.
Fino a pochi anni prima il cellulare era un lusso per pochi, poteva solo telefonare ed era grosso e costosissimo; anche se queste ultime due caratteristiche le ritroviamo anche in molti smartphone e nei phablet.
Guardando al passato c’è chi giudica i vecchi modelli con disprezzo, tuttavia ci sono molte persone che amano i dispositivi vintage, sia per questioni di nostalgia sia perché sanno dare il giusto peso alla storia.
Questo settore però non può avere similitudini con quello delle automobili d’epoca, difatti mentre le vecchie macchine possono dare ancora delle soddisfazioni non vale lo stesso per i vecchi cellulari.
L’unico modo per farli tornare utile è attraverso i gadget, anche se la rievocazione è solo estetica è possibile rievocare dei dispositivi quasi mitologici.

Un modo per riutilizzare il design dei vecchi cellulari è la power bank Brick Phone, il “telefono mattone“, un nome che fa capire bene quale fosse il vero difetto di quei dispositivi.
A dire il vero con questa power bank si perde un po’ quell’effetto “mattone”, non essendo in scala 1:1 il telefono è diventato più piccolo di uno smartphone da 4″ (non sono indicate le misure precise).
Questo dettaglio potrebbe dividere i potenziali acquirenti: c’è chi apprezzerà la misura ridotta a favore della praticità, chi invece sperava in un cellulare in scala 1:1 e uguale a quelli veri del passato.
Personalmente lo avrei preferito in versione scala 1:1, sarebbe risultato scomodo da portare in giro senza uno zaino o una borsa però sarebbe stato esteticamente notevole. Per pareggiare le dimensioni della power bank si poteva fare con una capienza elevata, qualcosa come 10.000 mAh avrebbero dato un senso alle misure.

In vendita su dottorgadget.it

Lascia un commento