Rilevatore ectoplasmi dei Ghostbusters

Una replica del P.K.E. Meter usato dai Ghostbusters

Lo zaino protonico è senza dubbio lo strumento fondamentale di un Ghostbusters, altrimenti sarebbe impossibile interagire fisicamente con un fantasma.
Pensare che il solo zaino protonico basti per diventare un vero Ghostbusters però è da ingenui. Servono ameno altri due strumenti: il primo è importantissimo ed è la trappola, l’unico modo per imprigionare le presenze ectoplasmatiche. Il terzo strumento non è strettamente necessario quando il fantasma è ben visibile e facile da trovare; quando non lo è però c’è uno strumento che diventa fondamentale: il rilevatore P.K.E. Meter usato dai Ghostbusters.

Il P.K.E. Meter è uno strumento inventato da dal Dottor Egon Spengler. Tutti i fan lo conoscono, con il display verde in stile radar e la doppia antenna che si alza e si abbassa in base a ciò che rileva. Il nome è una sigla che accorcia il suo nome completo, il quale sarebbe Psychokinetic Energy Meter. In pratica rileva l’energia psicocinetica e guida l’utilizzatore fino alla zona dove registra il picco. E quando ci queste anomali c’è quasi sempre dietro un fantasma.

Rilevatore P.K.E. Meter

La replica non è una di quelle da collezione, con numero di serie e tutto il resto. I vantaggi o svantaggi di questa cosa stanno tutti nel target e nell’utilizzo che ne dovete fare. Se avete a casa una teca vuota che lo aspetta però ci farei lo stesso un pensierino. Altrimenti questo P.K.E. Meter va benissimo per tutti, anche perché è “realmente” funzionante (inteso come movimento delle antenne), per una replica ben fatta e molto credibile.

Per un Rilevatore di ectoplasmi dei Ghostbusters che rileva per davvero invece dovremo attendere ancora un po’. Speriamo non troppo, perché non si sa mai. Un rilevatore di ectoplasmi potrebbe farci davvero comodo. Se però vi mancano gli strumenti e avete problemi con i fantasmi sapete chi chiamare… i Ghostbusters non aspettano altro che una vostra chiamata.

Maggiori informazioni su shop.mattel.com

Lascia un commento