Recensione Xiaomi Pad 5

L'ultimo tablet di Xiaomi arriva in Italia

Se nel settore degli smartphone ci sono molti brand a dividersi il mercato, in quello dei tablet è da sempre Apple a prendersi quasi tutta la scena. Spodestare l’iPad dalla sua posizione dominante sembra essere un’impresa titanica.
Xiaomi però ha grandi piani per il futuro, il fondatore Lei Jun ha dichiarato di puntare a diventare “leader mondiale nelle vendite di smartphone entro 3 anni“. Quindi perché non provare a fare grandi numeri anche nel settore dei tablet?
L’ultima uscita è lo Xiaomi Pad 5, un tablet elegante, dalle ottime caratteristiche tecniche e dal prezzo molto competitivo. Come tradizione del brand cinese.

Le caratteristiche tecniche dello Xiaomi Pad 5

Schermo: 11″ WQHD+ (2.560 x 1.600 pixel), 120Hz, DCI-P3, Dolby Vision
CPU: Qualcomm Snapdragon 860 con GPU Adreno 640
RAM: 6 GB
Memoria interna: 128 / 256 GB
Fotocamera posteriore: 13 megapixel
Fotocamera frontale: 8 megapixel (video in full HD)
Dimensioni: 25,5 x 16,6 x 0,7 cm
Peso: 511 g
Batteria: 8.720 mAh con ricarica rapida a 22,5 Watt (caricabatterie incluso)
Audio: 4 speaker da 16 x 20 mm ciascuno con supporto Hi-Res audio e Dolby Atmos.

Come vedete le caratteristiche sono di tutto rispetto. La dotazione tecnica è buona, mentre il display è perfetto per soddisfare le esigenze di chi vuole usare il tablet per vedere film, serie TV o giocare con i videogame.
Anche l’audio è molto buono, quindi non è strettamente necessario usare degli altoparlanti per apprezzare al meglio l’audio dei video, dei giochi o la musica.

Xiaomi Pad 5 colori

Design, finiture e accessori

Lo Xiaomi Pad 5 è molto curato anche nell’estetica. Il design è minimale, come è giusto che sia. Dopotutto si tratta di un display con un minimo di cornice e spessore per contenere le componenti elettroniche.
La qualità costruttiva e dei materiali è molto buona. Sulla cornice superiore abbiamo due altoparlanti, gli infrarossi e il tasto di accensione/spegnimento. Su quella inferiore ci sono gli altri due altoparlanti e la porta Tipo C. Sulla cornice destra c’è il doppio tasto per la regolazione del volume mentre a sinistra c’è il collegamento per la cover che include la tastiera. Un accessorio venduto separatamente che può fare molto comodo a chi lavora o studia con il tablet.

Xiaomi Pad 5 - Connettore tastiera

Un altro accessorio immancabile per un tablet è la smart pen. La Xiaomi Smart Pen, dotata di 4.096 livelli di pressione, un touch sampling rate che arriva a 240Hz e un peso di soli 12,2 grammi.
La penna assicura una scrittura piacevole e naturale, mentre i tasti sul suo corpo permettono di sfruttare svariate impostazioni che la rendono ancora più pratica e ricca di funzioni.

Xiaomi Pad 5 - Display 120Hz

L’unica parte che non mi esalta dello Xiaomi Pad 5 è il blocco fotocamera che sporge un po’ troppo. L’uso di una cover elimina il fastidio, ma il nuovo trend di farli così sporgenti è anche un rischio perché si espongono gli obiettivi a molti più graffi e segni.

Xiaomi Pad 5 - Fotocamera

La prova

Grazie alle sue caratteristiche lo Xiaomi Pad 5 soddisfa in ogni utilizzo. Chi è in cerca di un tablet per un uso basilare sarà più che soddisfatto di navigare in internet o guardare i social su un tablet con queste prestazioni.
La MIUI in versione tablet è piacevole e intuitiva e offre una buona personalizzazione. Appena avviato il tablet non aveva i tasti virtuali e si usava solo tramite gesture, ma dalle impostazioni è possibile rimetterli per un’interfaccia più tradizionale e semplice da usare. Almeno per chi preferisce avere gli immancabili 3 tasti virtuali nella parte inferiore del display.

Xiaomi Pad 5 - Netflix

Per valutare il livello dello Xiaomi Pad 5 però bisogna metterlo alla frusta e scoprire quanto è performante.
Per guardare i video è perfetto, sia per il rapporto dimensioni del tablet e grandezza del display, sia per la qualità del pannello. Il tablet risulta pratico e maneggevole e il formato del display da 11″ permette di godersi film e serie TV proposti dalla marea di servizi di streaming che oggi abbiamo a disposizione. Ovviamente in questo caso più è grande il display meglio è, ma un tablet più grande poi risulterebbe comodo solo per chi lo usa solamente in casa.
Inizialmente le cornici potrebbero risaltare un po’ troppo. In realtà per il settore dei tablet è abbastanza normale e non sono nemmeno esagerate. L’impressione iniziale è colpa (o merito) degli smartphone che ormai ci hanno abituato al formato borderless.

Xiaomi Pad 5 - Call of Duty mobile

Un altro uso importante per un tablet è il gaming. Anche da questo punto di vista il Pad 5 non delude, anzi, si è comportato bene anche con giochi “pesanti” come Real Racing o Call of Duty Mobile.
Per l’uso gaming è molto comoda anche la possibilità di connettere un controller e sfruttarlo con i giochi compatibili. Io ho usato un controller della Xbox One per giocare a Call of Duty e non c’è paragone tra l’esperienza di gioco con controller e con i comandi touch. Al massimo il problema è finire in partite contro giocatori che usano il touch, perché la superiorità diventa imbarazzante. Con differenti impostazioni e modalità però si trovano facilmente sfide adatte al proprio livello.
Il gioco regola in automatico anche i settaggi grafici, e lo Xiaomi Pad 5 riesce a far girare Call of Duty con quasi tutti i parametri al massimo. Inoltre durante le partite non ci sono mai stati problemi o rallentamenti. A volte ci possono essere dei lievi cali nel frame rate, anche se è sempre difficile capire quanta “colpa” abbia il dispositivo e quanta la connessione.
Anche eseguendo dei test grafici i risultati ottenuti sono molto soddisfacenti.

Per quanto riguarda l’autonomia, con 8.720 mAh c’è davvero poco da dire. Dura tantissimo e Xiaomi indica che grazie alla batteria molto capiente è possibile ascoltare musica per 5 giorni, guardare video per almeno 16 ore o giocare per almeno 10 ore.

Commercializzazione e prezzi

Lo Xiaomi Pad 5 è già preordinabile sul sito Goboo, rivenditore ufficiale che spedisce dalla Spagna e di cui vi abbiamo già parlato per altre anteprime di prodotti Xiaomi. La data di avvio ufficiale delle vendite invece è il 23 settembre.
Il tablet è disponibile in due formati, entrambi con 6GB di RAM ma differente spazio di archiviazione. Quello da 128 GB avrà un prezzo di listino di 399€, mentre quello da 256 GB 449€. La grande notizia però è che per il lancio è possibile acquistarli con 100€ di sconto, quindi 299€ e 349€!
Inoltre tutti coloro acquisteranno il tablet su Goboo riceveranno una cover trasparente in omaggio. Mentre i primi 100 che completeranno l’ordine riceveranno una protezione per il display, una per la fotocamera e una cover magnetica.
Invece tra coloro recensiranno il prodotto verrà estratto un vincitore che otterrà un ordine gratuito.

Maggiori informazioni su goboo.com

Lascia un commento