Chewbacca Lunchbag

Una borsa pelosa per portare con se il pranzo

I produttori di gadget ufficiali di Star Wars hanno molto a cuore lo stomaco dei fan della saga creata da George Lucas, difatti tra i tanti prodotti è possibile trovare molte lunchbag dalle più svariate forme.
Qualche tempo fa vi avevo mostrato il modello dedicato a R2-D2, una borsa per il pranzo che sarebbe più corretto definire un bidone visto che aveva le forme del piccolo drone.
Oggi cambiamo personaggio ma con Chewbecca rimaniamo nella cerchia dei più simpatici e amati della saga, anche se lo stile è diametralmente opposto da quello di R2-D2.
Il robot è piccolo e di metallo, Chewbecca è enorme e peloso, hanno due modi differenti per farsi amare ma vantano entrambi un numero di fan di tutto rispetto.

La Chewbacca Lunchbag è una borsa per il pranzo che unisce lo stile del personaggio con quello della sua celebre tracolla. La borsa è piccola ma solo perché deve avere tra le caratteristiche la praticità e la comodità, comunque all’interno c’è sufficiente spazio per mettere tutto ciò che occorre per un pranzo più che dignitoso.
La borsa è termica, in questo modo potete mettere anche alimenti freschi e conservarli al meglio per parecchie ore e lo stesso vale per le bevande.
Questi dettagli sono importanti ma sono cose che offrono quasi tutte le borse per il pranzo, chi è interessato nella Chewbacca Lunchbag la desidera per ben altri motivi, ovviamente estetici.

La borsa è marrone, ha una maniglia per facilitare il trasporto e si chiude con una cerniera; Il particolare distintivo però è dato dalla superficie esterna ricoperta di peli marroni per ricordare la folta pelliccia di Chewbecca, da solo però questo particolare non basterebbe, ma con l’aggiunta della tracolla sarà impossibile non riconoscere il grandissimo Chewbecca.
Se avete dei dubbi su cosa mangia Chewbecca non dovete preoccuparvi, la borsa per il pranzo è vostra e ci potete mettere quello che volete; Compatibilmente con le sue dimensioni e non con quelle del vostro stomaco!

In vendita su dottorgadget.it

Lascia un commento