Caricatore solare pieghevole Anker

Un sistema pieghevole di pannelli da portare sempre con se

I dispositivi elettronici portatili sono sempre più diffusi e in certi casi sono diventati addirittura indispensabili; Basti pensare agli smartphone che racchiudono in pochi centimetri il telefono, un mini computer, un GPS, una console portatile e un lettore Mp3.
Con il passare degli anni questi dispositivi si evolvono e migliorano ma c’è un difetto oche non riescono a migliorare, la durata della batteria.
Sul mercato è veramente difficile trovare dispositivi che abbiano un’autonomia importante, e i migliori sono quelli che riescono ad arrivare a fine giornata senza affanni.

Un giorno di carica è poco ma è accettabile, anche perché basta ricaricare il dispositivo di notte per averlo al massimo il giorno successivo.
I problemi sorgono se la batteria non è sufficiente per coprire l’intera giornata oppure si sta lontano da casa per qualche giorno e non si ha modo di ricaricare i propri dispositivi.
In queste situazioni diventano fondamentali le batterie portatili, ottime per superare le carenze tecniche del dispositivo, però non rappresentano la soluzione a tutti i problemi.
Pensiamo agli escursionisti o a chi ama fare vacanze immerso nella natura e lontano dagli agi moderni, in quelle situazioni servono dei metodi alternativi per ricaricare le batterie.

caricatore-solare-anker-1

Disporre di gadget tecnologici in mezzo alla natura è fondamentale, il solo smartphone è irrinunciabile visto che è molto importante per la propria sicurezza personale, fa da GPS e ha utilità come la torcia.
Ricaricarlo in mezzo al nulla potrebbe essere difficoltoso ma grazie ai pannelli solari si può ricavare l’energia necessaria direttamente dalla luce solare.
Il problema è che i pannelli solari portatili devono essere compatti, hanno una superficie limitata e l’efficacia e risente parecchio.
Questo però non vale per tutti i modelli e la Anker ha trovato una soluzione molto ingegnosa per combinare le esigenze energetiche con quelle pratiche.

La soluzione è stata quella di creare un sistema di pannelli solari pieghevole, in questo modo lo spazio occupato nello zaino è di poco superiore a quello di un singolo pannello (la superficie da chiuso è 8,5 x 11 cm), ma quando si apre si ottiene una superficie molto più ampia e che sarà in grado di sfruttare in maniera più efficace la luce del Sole.
I pannelli solari sono mono-cristallini e hanno due uscite USB con una potenza di 5V / 2A, quindi adatte per ricaricare smartphone, tablet, GPS e molti altri dispositivi.
Inoltre i pannelli sono ricoperti di plastica PET indurita e fusi in una struttura portante di poliestere, questo li rende molto resistenti, sia agli urti sia alle intemperie e alle condizioni climatiche avverse.

caricatore-solare-anker-2

I pannelli solari pieghevoli Anker sono una soluzione pratica e molto efficiente per sfruttare al meglio la luce solare e ricaricare i propri dispositivi quando non si hanno disposizione altri metodi; Purtroppo si rimane legati alle condizioni climatiche e alle ore di sole diretto a disposizione dei pannelli, ma in caso il meteo sia clemente il sistema si rivelerà molto utile.

59,90 su dottorgadget.it

Lascia un commento