AqueDuck, l’extender per rubinetti

Un “becco” per aiutare i bambini piccoli a lavarsi le mani

I bambini non sono certo i più rispettosi delle norme di igiene più basilari, dopotutto loro hanno una vita molto impegnata e hanno altre cose a cui pensare.
Devono giocare con la terra, a palla, colorare con pastelli a cera e acquarelli, più molte altre attività che una volta finite richiederebbero una bella lavata di mani.
Spetta ai genitori o a chi li accudisce in quel momento ricordargli di farlo, altrimenti loro si metterebbero a fare merenda senza preoccuparsi minimamente di quello che possono avere su quelle piccole manine cattura sporco.

Quando sono piccoli però non c’è solo un problema di non curanza o di sbadataggine, ci può essere anche una barriera fisica che impedisce ai bambini di lavarsi le mani.
I lavandini di casa sono a misura di adulto e un bambino piccolo fatica ad arrivare al rubinetto, quindi o un adulto lo aiuta oppure è normale che rinunci in partenza.

Grazie a questa semplice e divertente soluzione chiamata AqueDuck anche i più piccoli potranno lavarsi le mani in tutta autonomia.

Si tratta di un extender per rubinetti che unisce una forma divertente che piacerà molto ai bambini alla soluzione per permettergli di lavarsi le mani senza dover usare sedie, sgabelli o altri rialzi.
Come il nome lascia intuire prende ispirazione dal becco di una papera da attaccare sotto al rubinetto, in questo modo l’acqua anziché scendere dritta avrà una sorta di scivolo su cui scorrere in modo da arrivare più vicino al bordo.

Il bambino potrà lavarsi le mani senza doversi tirare come Mr.Fantastic dei Fantastici Quattro, e se non farà fatica sarà sicuramente più invogliato a lavarsi le mani. Inoltre le forme divertenti dell’extender contribuiranno sicuramente a far usare il lavandino ai bambini, ovviamente anche per giocare con l’acqua.

In vendita su dottorgadget.it

Lascia un commento