Simulatore di guida

Un simulatore professionale che costa quanto una supercar

Chi ha la passione per il mondo dei motori ma non ha un portafoglio compatibile con questo hobby potrebbe amare moltissimo i videogame.
Girare in pista ha costi difficilmente sostenibili sul lungo periodo, e tra un mezzo di un certo livello, il trasporto (o viaggio), l’ingresso in autodromo, la benzina, gli pneumatici e tutto il resto la spesa non è indifferente.
Per questo motivo i videogame simulativi possono offrire un’alternativa in grado di compensare la mancanza di una pista vera.
Ovviamente le differenze non sono marginali, ma è sempre meglio coltivare le proprie passioni in un mondo virtuale piuttosto che rinunciarvici del tutto.

Inoltre con il passare degli anni il settore dei videogame ha fatto passi da gigante, la grafica è sempre più realistica, la fisica delle macchine si è evoluta ed affinata e l’esperienza di guida è sempre più appagante.
Certo che giocare con un controller rovina di molto l’immedesimazione, ma sul mercato ci sono volanti professionali con tanto di pedaliera che possono dare un ottimo feeling.
Se il vostro budget per acquistare una console/PC, un volante professionale e almeno un gioco supera le centinaia di Euro (ma si arriva facilmente nell’ordine delle migliaia di Euro) potreste prendere inconsiderazione qualche postazione un po’ più evoluta.
Sul mercato ci sono postazioni con il sedile assettato e gli agganci per mettere il voltante la pedaliera, per non parlare dei simulatori veri e propri che hanno anche i monitor e un sedile motorizzato che replica tutti i movimenti della macchina.

Un simulatore è un’alternativa favolosa alla pista, la passione rimane virtuale ma la soddisfazione è di gran lunga superiore ai classici videogiochi per PC e console.
Qual è il problema? I simulatori più evoluti costano più di qualche anno passato a divertirsi in pista, e in alcuni casi costano pure più di una supercar.
Ovviamente il listino prezzi delle macchine da sogno è molto variabile, si va dai 90.000€ di una Porsche 911 ai 200.000€ di una Lamborghini Aventador, i 260.000€ di una Aston Martin Vanquish o i 210.000€ d una Ferrari 488.
Con questo cosa voglio dire? Che il simulatore di questo articolo è qualcosa di esagerato perché costa la bellezza di 185.000$, circa 167.000€. Quindi con gli stessi soldi si compra una 911 e avanza un bel po’ di soldi per divertirsi in pista parecchie volte.

Tuttavia qualcuno potrebbe avere un budget di quel tipo ma non avere molto interesse verso la pista, sia per questioni di tempo sia per un timore della velocità vera, dei bolidi più prestanti e dei possibili incidenti.
In questi casi avere un simulatore super realistico può essere un buon investimento, e questo che stiamo vedendo è stato scelto anche dalla Ford per simulare le esperienze di guida su pista.
Si tratta di uno dei simulatori più evoluti presenti sul mercato (e visto il prezzo mi sembra il minimo) ed è in grado di riprodurre in maniera molto fedele il comportamento dell’auto in ogni condizione: come le accelerazioni e le frenate, gli spostamenti laterali ma anche l’inserimento in curva a tutta velocità o l’effetto della scia dietro la macchina di un avversario.

Il triplo monitor offre una superficie complessiva di 108″ ed è incluso un impianto Dolby per sentirsi ancora più coinvolti dalla guida.
Il parco auto selezionabile comprende 12 modelli da corsa con F1, F3, GT e altri bolidi, mentre i tracciati sono 16 e offrono una buona varietà.
Se volete maggiori informazioni il produttore può offrirvi assistenza diretta e soddisfare ogni vostra richiesta, basta seguire il link a fine articolo e trovare i contatti.

Maggiori informazioni su hammacher.com

Questo prodotto al momento non è in vendita sul nostro negozio online.
Per vedere i prodotti disponibili:
Clicca qui

Ecco alcuni motivi per acquistare su DottorGadget:

Spedizione dall'Italia
Consegna rapida
Spedizione gratuita
sopra i 60€
Pagamenti sicuri
Reso facile
60 giorni

Lascia un commento