Munitio – Gli auricolari proiettile

Degli auricolari modellati come dei proiettili 9mm

Munitio è un marchio giovane che vuole farsi conoscere nel difficile settore degli accessori e delle periferiche audio; Per riuscirci vuole proporre dei prodotti tecnicamente molto validi ai quali abbinare una grande cura del design e dello stile, e con gli auricolari Nines ha sicuramente realizzato qualcosa di unico e che farà parlare di Munitio più di qualsiasi campagna di marketing.
Il motivo è dovuto alla forma degli auricolari che sono delle repliche molto curate di due proiettili da 9mm, andando così a spiegare anche il loro nome.
Esteticamente sono molto appariscenti e sono davvero ben realizzati, sia come materiali sia come cura nei dettagli, difatti non si ha l’impressione di trovarsi di fronte ad un modello di auricolari stravagante ma di bassa qualità.
Spesso gli auricolari stravaganti sono interessanti solo per l’aspetto, mentre come materiali e comparto tecnico lasciano alquanto desiderare.
Con Nines invece abbiamo un modello molto solido, durevole e che promette grandi cose anche come fedeltà e qualità audio.

Purtroppo per verificare la bontà del sonoro bisognerebbe provarle, ma visto che costano la bellezza di 130 euro non posso pensare che abbiano un audio scarso; Semmai bisognerà valutare se il prezzo è in linea con quello che offrono, perché visto il prezzo devono essere vicino alla perfezione.
Il rischio con auricolari come Nines è quello che l’estetica e i materiali influenzino troppo il prezzo, facendolo lievitare e rendendolo esagerato per quello che offrono da un punto di vista tecnico.
Rimane il fatto che i proiettili sono davvero ben fatti e chi guarda più all’estetica che alla fedeltà audio potrebbe non interessarsi di come sarà il suono riprodotto da Nines; Quello che conta sono i proiettili da 9mm che spuntano della orecchie.
Nines sono disponibili in tre versioni che differiscono nel colore, ci sono Black, Dark Silver eDeep Gold; Quale sarà la più “sparata” per ascoltare le hit del momento?

In vendita su dottorgadget.it

Lascia un commento