Lo zaino da fotografo

Uno zaino studiato per le esigenze dei professionisti della fotografia

Chi ha una reflex sa che è un impegno portarla sempre con sé, se poi si ha anche un obiettivo aggiuntivo e magari il cavalletto l’ingombro aumenta ulteriormente.
Se però si vogliono fare delle foto di un certo livello e ottenere i migliori risultati non si può fare altrimenti, inoltre gli amatori hanno poco di che lamentarsi, cosa dovrebbe dire un fotografo che deve avere sempre con sé un paio di macchine fotografiche, cinque o sei obiettivi, le batterie supplementari, i flash, il cavalletto e magari anche un notebook?
Una simile dotazione è un bell’ingombro e ha anche il suo peso, per questo i fotografi scelgono con cura le borse o gli zaini che usano per trasportare tutto l’occorrente.

Vista la mole di strumenti e accessori potrebbe servire qualcosa di grande e capiente, ma se si ottimizzano in maniera intelligente gli spazi può bastare anche uno zaino.
E’ il caso dello zaino Eggsnow, un modello pensato per soddisfare le esigenze di ogni fotografo e ospitare la maggior parte dell’attrezzatura.
Lo zaino è perfetto per chi usa macchine come le Canon Eos 5DIII, 7D, 60D o le Nikon D800 e D90, in più ha una cerniera frontale che apre uno spazio diviso in scomparti per posizionare in maniera ordinata fino a 5 obiettivi.
Non mancano spazi e scompartimenti per aggiungere altri accessori più piccoli mentre all’esterno ci sono delle cinghie per fissare agevolmente il treppiedi e altri accessori ingombranti.

Forse l’unica pecca è la tasca per il notebook che è pensata per modelli da massimo 13″, è vero che per la portabilità è meglio optare per modelli compatti, ma ci sono modelli da 15″ molto fini e leggeri, e chi ha questi modelli potrebbe avere problemi di spazio.
Per il resto lo zaino Eggsnow è ottimo e il produttore ha pensato davvero a tutto, dall’organizzazione dello spazio al materiale super resistente ed impermeabile, una caratteristica fondamentale per proteggere la costosissima attrezzatura fotografica.

In vendita su dottorgadget.it

Lascia un commento