iPhone bistecca

Una succulenta cover per gli amanti della carne rossa

Se Steve Jobs fosse ancora tra noi avrebbe fatto di tutto per impedire al Beef Case di uscire sul mercato; difatti la dieta di Jobs era molto particolare, non credo si cibasse solo di mele (e nemmeno solo di frutta), però le bistecche erano sicuramente bandite.
Per questo una cover rigida che ha una grafica super realistica che replica un succulento taglio di carne rossa non è il miglior abbinamento per un iPhone.
Se però non siete vegetariani, vegani, fruttariani o non seguite un’altra dieta che abolisce la carne potreste apprezzare il design del Beef Case.

Il Beef Case è disponibile in tre modelli, c’è quello per l’iPhone 5 e 5s e poi due modelli per gli iPhone 6 e il 6 Plus. Questo copre tutti gli ultimi modelli e dovrebbe adattarsi anche con il nuovo iPhone 6s visto che le forme dovrebbero essere identiche al suo predecessore.
La prima cosa che salta all’occhio è la stampa che raffigura in maniera molto fedele l’aspetto della vera carne, con tanto di grasso intramuscolare.
Questo è presente perché il produttore deve avere una predilezione per i tagli più grassi e saporiti, quelli che sulla griglia sfrigolano e inebriano l’ambiente con il loro profumino delizioso (scelte alimentari permettendo).

Il case però è molto preciso anche nel design, aderisce perfettamente agli iPhone e lascia libero accesso a tutti i tasti, le porte e alla videocamera.
In questo modo la vostra passione carnivora non interferirà con le caratteristiche tecniche o l’utilizzo del vostro dispositivo; sarebbe alquanto snervante dover togliere la cover ogni volta che lo si deve ricaricare o si vuole scattare una foto.
Invece il Beef Case è un ottimo accessorio, esteticamente farà discutere e dividerà le opinioni; non solo tra carnivori e vegetariani/vegani, ma anche all’interno dell’insieme dei carnivori.
Dopotutto il fatto che si mangi la carne non significa che si debba necessariamente desiderare uno smartphone che assomiglia a una bistecca!

In vendita su dottorgadget.it

Lascia un commento