Regali Design

Il design è bellezza e funzionalità, caratteristiche perfette per regali di successo

Il design è una parola che cela moltissimi significati. Nonostante sia un termine dalle 1000 sfaccettature, c’è un filo conduttore che riunisce un po’ tutti gli ambiti.
Con questo termine si indica l’uso di arti e scienze applicate al fine di migliorare estetica, ergonomia, funzionalità e/o usabilità, ma anche produzione e commerciabilità di un prodotto [W].
Questo concetto si applica anche ai gadget, perché dietro ad ogni prodotto che vedete nel nostro Store c’è un grande lavoro. A partire proprio dai progettisti e dai designer.
Di conseguenza non stupisce che il settore dei regali design sia così ricercato da una parte, propositivo dall’altra. Dopotutto quasi ogni cosa potrebbe soddisfare questi criteri di ricerca, anche se sarebbe necessario fare delle precisazioni. Perché tutto nasce con un lavoro di progettazione e design industriale, ma non tutto è regalabile, né definibile come oggetto creativo

L’importanza della progettazione è a 360° e deve preoccuparsi di tutto. Le due caratteristiche principali sono sempre l’estetica, per appagare gli occhi, e la funzionalità. Non che tutti gli oggetti debbano avere una funzione, però nel caso non si tratti di soprammobili, la funzionalità diventa centrale. Per funzionalità – termine un po’ abusato di questi tempi – si intende quanto un oggetto è adatto a svolgere una funzione. Perché se un gadget fa qualcosa ma la fa male non siamo di fronte a un qualcosa di mal progettato.
Il design però deve occuparsi anche di altri aspetti. Ad esempio l’ergonomia, perché la forma deve essere bella e originale ma anche comoda e piacevole.
L’unico inconveniente può essere la difficoltà nel distinguere cosa è creato e progettato con cura e cosa no. Una differenza non da poco, soprattutto quando si cercano regali di design per stupire chi li riceve.

Regali, stile e gadget, quanto la bellezza torna ancora più utile del solito

La bellezza non è una prerogativa del design. Soprattutto quando ci sono prodotti che devono mettere la praticità o una funzione al primo posto.
Inoltre il concetto di bellezza è del tutto soggettivo e puntare solo su quello sarebbe sbagliato e limitante. Ognuno vede la bellezza in posti e oggetti differenti, motivo per cui pensare solo alla linea o al colore potrebbe significare progettare qualcosa che ha qualche lacuna.
Quando si scelgono i regali di design però l’approccio cambia, perché un conto e progettare un oggetto; un altro è sceglierlo per regalarlo. In questo caso la bellezza può anche essere messa al primo posto. Cosa normale e comprensibile visto che con i doni si deve soddisfare solo una persona e non una platea enorme di possibili acquirenti.
Sulla soggettività però si manifesta una vostra responsabilità: quella di scegliere bene qualcosa in grado di piacere a chi lo riceve in dono.

Come vedete il settore del design offre moltissimi spunti. Sia come tipologie e filosofie di prodotto, sia come caratteristiche e parametri da prendere in considerazione nella scelta dell’idea regalo.
La varietà però non è mai un problema, anche quando diventa causa di indecisione. Perché, anche se siete indecisi tra 2 o 3 prodotti, qualunque sia la vostra scelta è molto probabile che sia vincente. Invece se non si hanno idee c’è il forte rischio di non trovare nulla di bello.
Una cosa da tenere sempre a mente del design è l’importanza dell’estetica. Ma non quella fine a sé stessa, ma quella applicata ad un uso o uno scopo.
La bellezza da sola è comunque qualcosa di positivo, ma è monca. Proprio come un oggetto utile senza uno studio di design industriale serio alle spalle.
Tutti questi ragionamenti però non si vedranno quando il festeggiato scoprirà il vostro regalo di design. Poco male, anche con i gadget accade la stessa cosa. Si vede il risultato finale senza conoscere tutto il lavoro che c’è stato dietro la sua creazione.