Feste

Giorno di San Valentino

28 Gennaio 2022
Giorno di San Valentino

C’è qualcuno che non si ricorda che giorno è San Valentino?

Ci sono date che non si possono dimenticare. Tra queste c’è San Valentino, la Festa degli Innamorati che si celebra ogni anno il 14 febbraio.
È vero che capita spesso di sentire le catastrofi causate da qualcuno che si è dimenticato della festa. Solitamente però non si tratta di persone che non sapevano che il 14 febbraio era la Festa degli Innamorati, ma soltanto di sbadati che si accorgevano che era il 14 solo la mattina o la sera prima, ritrovandosi spiazzati e senza nulla di organizzato.
Non è però da escludere che qualcuno possano proprio non sapere il giorno di San Valentino. Dopotutto c’è chi non ama le feste e anche le romanticherie. Di conseguenza potrebbero ignorare non solo il giorno, ma proprio l’esistenza della Festa degli Innamorati.
Credibile o meno, la ricerca delle date di feste, celebrazioni e vacanze varie è sempre molto attiva, anche quando si dovrebbe sapere sempre tutto.

Che giorno è San Valentino?

14 febbraio, lo ridiciamo subito per chi cerca la data per evitare errori o schiarirsi le idee a causa di qualche dubbio improvviso. Data che è fissa, non cambia mai, quindi non è una festa itinerante come può essere la Pasqua o la Festa della Mamma. Motivo per cui è davvero difficile non sapere quando si festeggia.
Se poi avete paura di dimenticarvi c’è sempre lo smartphone salvifico. Impostate dei promemoria per ricordarvi della festa, per organizzare qualcosa e anche per prendere i regali di San Valentino per tempo.
L’importante è avere ben chiaro in mente la data di San Valentino, memorizzarla e fare in modo che diventi granitica come quella del Natale.

Perché la Festa degli Innamorati si festeggia il 14 febbraio?

Se vi interessa conoscere la storia di San Valentino abbiamo scritto un articolo a riguardo. Per chi volesse un riassunto breve, in antichità nei giorni centrali di febbraio si celebrava una festa pagana piuttosto lussuriosa. Con la diffusione del cristianesimo la chiesa iniziò a sostituire le feste pagane con delle festività religiose. Per il 14 febbraio decise di ricordare Valentino da Terni, ma si trattava solo di una normale celebrazione di uno dei tanti santi.
Solo in seguito al giorno di San Valentino venne aggiunta la celebrazione della festa dell’amore, anche se non c’era un legame diretto col santo o con la festività religiosa. Questa associazione però ha portato San Valentino a diventare un moderno Cupido e il Santo protettore di tutti gli innamorati.
Per quanto riguarda la festa come viene celebrata oggi invece ha origini ancor più recenti. La tradizione dello scambio di regali nacque attorno all’1800, quando era usanza scambiarsi le valentine, delle cartoline per innamorati. La festa odierna però nasce nel secondo dopoguerra, con l’istituzione del San Valentino commerciale a base di veri e propri regali, fiori, cioccolatini e cene romantiche.

Quanti giorni mancano a San Valentino?

Ti potrebbero interessare...

Nessun commento

Scrivi un commento

CONTATTI:
Telefono: 393 20 30 100
E-mail: info@dottorgadget.it